Passa ai contenuti principali

Il torto - RECENSIONE

IL TORTO
(sono sicura ci sia anche un sottotitolo, o che sia il primo racconto in una serie, ma non mi ricordo: fate finta che in questo spazio tra parentesi ci sia scritto qualcosa di epico)

Autore: Andrea Venturo





TRAMA
Ci ritroviamo in un mondo fantasy dal sapore classico -  nella casa di un grasso mercante all'interno di un mondo fantasy dal sapore classico, per essere precisi. [nota: l'autore della recensione ritiene questa frase fighissima, ma un esimio collega ci tiene a sottolineare il suo NO a tutto questo: sia messo agli atti!] Il nostro protagonista è il figlio del suddetto mercante, un ragazzino di nome Conrad, che sogna di fare il mago proprio come il suo eroe - il leggendario mago Flantius.

Nerd, ve lo dico subito: purtroppo Konrad Curze di Warhammer 40K non c'entra nulla. Ci speravo anche io, ma ahimè è un quasi omonimo.

Ritorniamo a noi! Conrad conduce una vita tranquilla e spensierata, quando un giorno viene accusato di un terribile crimine: il furto di una torta. A quel punto il ragazzo, che magari non ha ereditato il talento per gli affari del padre ma ha comunque un forte senso dell'onore, si improvvisa detective per scoprire la verità sul delitto. Le sue indagini nel giardino di casa avranno conseguenze inaspettate.



GIUDIZIO
Il Torto mi ha piacevolmente stupito. Non nel senso che mi aspettassi una porcheria, ma nel senso che mi aspettavo un tipo di stile decisamente diverso: questo racconto invece ha il merito di dimostrare coi fatti che si può scrivere di orchi, maghi e elfi senza ricadere nel banale e in cose già viste e riviste. L'autore infatti riesce ad alternare in modo efficace un registro ironico con un altro più serio, a seconda delle diverse situazioni.
I personaggi appaiono descritti in modo convincente e il brevissimo prologo alla vicenda incuriosisce e fa venire voglia di saperne di più su Flantius (io proporrei però un cambio di nome) e i suoi compagni. Una menzione speciale a questo proposito voglio farla per Qar (non vi dico chi è, tranquilli: no spoiler. Forse): mi commuovo sempre un po' quando vedo le persone sforzarsi di rendere le creature soprannaturali - beh, soprannaturali, senza farle parlare come un tronista di Uomini e Donne.

Per quanto riguarda il "come" è scritto, anche qui devo dire che c'è poco da criticare: non ho trovato errori degni di nota e il tutto scorre molto bene.
Tuttavia, dal momento che non voglio far sentire nessuno al sicuro - tanto meno l'autore - un paio di cose migliorabili ci sono. Prima di tutto, i troppi puntini di sospensione.

Purtroppo la natura stessa del racconto - il suo essere appunto un racconto - rende difficile dare giudizi definitivi sulla storia e sull'ambientazione. Le premesse per una saga interessante ci sono tutte, ma soltanto un futuro libro ci potrà chiarire se è davvero amore o invece solo un calesse - ok, scritta non ha lo stesso effetto che detta ad alta voce.


PRO
-storia interessante
-ben scritto
-Qar

CONTRO
-voglio più Qar
-troppi .....................................
-io non sopporto i protagonisti dodicenni. Oh, non ci posso fare niente!

Commenti

Post popolari in questo blog

Doki Doki Literature Club! - REVIEW

It's going to be very hard to talk about this game, for two different reasons: the first is that I risk to make you lose your mind sanity; the second is that I must be very careful abou what exactly I'm going to say, because every little detail could ruin game's surprise effect.
If your really want to have an exciting game experience, do not watch videos or read comments on Internet or YouTube. Once you know what it's going to happen, this VN will be less fun to play than it should be.
Another Warning that I give you is not to judge this Visual Novel based only on its deceptively adorable style. If you are easily disturbed by games that deal with "strong" themes, stay away from DDLC!
But if you want to play it anyway, please don't say I didn't warn you!

And now, no more wasting time: let's start with some plot!






PLOT
Doki Doki makes you assume the role of Japanese of the typical otaku without any particular interest
(other than anime and videogames…

The Deadline - una Visual Novel completamente Italiana! - DEMO PROVATA

Due post uno dietro l'altro!! Ma mi son detta: ehi, tra un po' è Natale e non aggiornerai il blog, quindi perché non spammare prima delle feste? Perciò eccomi qui di nuovo!
Oggi vi parlo di un progetto che mi sta particolarmente a cuore e per cui nutro molte speranze: The Deadline. Si tratta della prima Visual Novel (chi segue questo blog ormai sa di cosa parlo!) interamente Italiana, almeno a quanto so, e fonde insieme due cose che tutti noi amiamo: no, non parlo delle scadenze, ma dei videogiochi e del mondo dell'editoria. I ragazzi di Nativi Digitali Edizioni mi hanno segnalato la loro demo gratuita e non potevo esimermi dal dare un'occhiata...






TRAMA
L'inizio di questo gioco sarà famigliare a molti di voi: un manoscritto finito e il momento in cui si sta per inviarlo all'editore che si è scelto, sicuri di avere tra le mani un biglietto di sola andata per l'olimpo degli autori di successo.  La storia del nostro protagonista inizia proprio così, ma presto p…

Dietro anime d'inchiostro - RECENSIONE

Questa recensione sarà per me davvero complicata da fare. I motivi sono principalmente due: per prima cosa, pur essendo in un certo qual modo una storia "fantastica" si discosta molto dai generi che affronto di solito e su cui sono più ferrata; in secondo luogo, è di per se stesso un romanzo secondo me difficile da valutare.


DIETRO ANIME D'INCHIOSTRO






TRAMA (senza spoiler)

E già iniziamo con le cose complicate... Non posso rivelare molto senza rischiare di fare spoiler o influenzare come poi deciderete di "leggere" - in ogni senso - la storia.
Posso dirvi che il protagonista di questo romanzo è Marco, il vostro aspirante scrittore esordiente medio, e la vicenda si dipana intorno alle sue bizzarre avventure - alcune fantastiche, altre molto più mondane.
Il tutto inizia quando il nostro eroe è ad assistere alla presentazione di un libro di un altro esordiente, e si ritrova seduto a fianco una persona che conosce ma che non credeva possibile incontrare: il protagoni…