Passa ai contenuti principali

Doki Doki Literature Club! - RECENSIONE

Questa sarà molto dura, sia perché avrò probabilmente la vostra sanità mentale sulla coscienza se inizierete a giocarci, sia perché devo stare attentissima a cosa dico - ogni dettaglio in più del dovuto potrebbe rovinare l'effetto sorpresa.
A questo proposito, mi raccomando: se volete davvero avere un'esperienza di gioco fantastica, NON guardate video/spoiler/commenti su internet o youtube! Una volta rovinata la sorpresa, questa VN sarà un po' meno bella da giocare di quanto dovrebbe.
Un altro avvertimento che mi sento di darvi è di non giudicare questa Visual Novel in base al suo stile ingannevolmente grazioso e adorabile: se siete facilmente impressionabili e vi disturbano i giochi che trattano tematiche "forti", evitate DDLC! - e. se lo giocate lo stesso, poi non dite che non vi avevo avvisato!

Ora bando alle ciance e un po' di trama!






TRAMA

Doki Doki vi metterà nei panni del solito otaku giapponese senza particolari interessi (ok, a parte anime e videogame), con la altrettanto solita amica d'infanzia super carina cotta di lui che lo segue ovunque. Ed è proprio grazie alla suddetta amica carina - Sayori - che ci ritroviamo invischiati nelle vicende di un piccolo club scolastico, il Club di Letteratura appunto, di cui Sayori fa parte insieme ad altre 3 bellissime ragazze.
Come potrete immaginare, il nostro svogliato protagonista sentirà di colpo il richiamo della sacra arte della scrittura e deciderà di unirsi al Club per corteggiar.... ehm, volevo dire diventare un grande scrittore.
Questo è l'incipit di Doki Doki. Banale, no?
Solo all'inizio, in realtà.
E ben presto, proseguendo con la storia, pregherete di tornare alla rassicurante banalità iniziale...

GAMEPLAY

Il fulcro del gioco, almeno all'inizio, è la poesia: tutte le ragazze del club sono geniali scrittrici - dico sul serio! - e ognuna ha un suo stile peculiare, che non mancherà di discutere con il protagonista ogni volta che potrà. Noi, per non essere da meno e conquistare la fanciulla dei nostri sogni, saremo chiamati a scegliere tra una serie di parole possibili quelle che andranno a comporre le nostre poesie: il punto è cercare, in base a ciò che abbiamo letto delle nostre compagne di club, di selezionare le parole gradite alla ragazza che abbiamo deciso di corteggiare. Se saremo abbastanza bravi, impressioneremo favorevolmente la nostra bella e inizieremo a conoscerla meglio.
Di quando in quando, poi, saremo messi davanti a delle scelte, che di solito riguardano sempre con quale tra le ragazze preferiamo passare del tempo.

Questo, però, è solo l'inizio.

Una volta terminato il gioco - una volta terminato due volte il gioco, per essere precisi - il gameplay diventerà qualcosa di totalmente diverso, che renderà NOI (non il protagonista della storia, ma proprio noi giocatori) parte integrante del gioco stesso.
Ma qui mi fermo, pena terribili spoiler.
Posso solo dirvi questo: fate attenzione a TUTTO quello che le ragazze vi dicono nel corso del gioco, perché ogni dettaglio vi servirà quando arriverà il momento.

GIUDIZIO

Tecnicamente DDLC! è in linea con le produzioni a basso budget del genere: i disegni sono graziosi ma non eccezionali e il gioco non è doppiato. In generale, gli autori cercano - riuscendoci egregiamente - di coprire le mancanze tecniche (dovute appunto probabilmente al non avere alle spalle un budget adeguato) con trovate geniali e un plot avvincente. Anche qui, però, devo stare attenta a quello che dico per non rovinarvi la sorpresa: vi dico solo che, quando la storia vi sbatterà in faccia la sua vera natura, difficilmente vi salverete da un bel salto sulla sedia. :P

Una cosa che poi io ho apprezzato particolarmente è l'importanza che ha il mondo della scrittura all'interno della vicenda. Le quattro ragazze del club hanno tutte uno stile totalmente diverso e ognuna, oltre a farvi leggere il proprio lavoro, lo commenterà spiegandovi cosa secondo lei dovrebbe esserci in un buon poema. Tutte hanno delle valide argomentazioni e tutte presentano componimenti davvero interessanti. Alcune delle loro poesie mi hanno lasciata a bocca aperta!
Magari questo aspetto non interesserà tutti, ma per me che scrivo è stato davvero bello. Mi ha persino fatto riflettere sul mio modo di scrivere, paragonandolo al loro. Scrittori che mi seguite, vi consiglio davvero di perdere qualche minuto a discutere con le ragazze di scrittura: non ve ne pentirete.

Forse l'unico grosso difetto che mi sento di trovare a questo prodotto per tanti aspetti geniale è la scarsa longevità: a finire il grosso della storia non impiegherete più di qualche ora, e anche il cercare di scoprirne tutti i segreti e scene nascoste non allungherà di molto l'esperienza di gioco.
Però, ehi, è pur sempre gratis!

La mia più grande perplessità riguarda il genere a cui appartiene. Se adorate creepypasta e storie che vi danno i proverbiali pugni nello stomaco, lo adorerete e diventerà velocemente una droga. Se non vi piacciono le cose creepy o siete molto impressionabili, lo lancerete da una finestra più o meno quando - SPOILER.
E ricordate: quando troverete SPOILER che SPOILER, quello non sarà la fine del vostro incubo.
Il vostro incubo sarà appena cominciato...


PREZZO: gratis!!

DOVE LO POTETE TROVARE? Steam

Commenti

Post popolari in questo blog

Le Lame Scarlatte - RECENSIONE

LE LAME SCARLATTE

Autore: Rob Himmel




TRAMA
Le Lame Scarlatte ci porta nei vicoli e nei bassifondi di una città dove gilde di assassini e ladri la fanno da padrone. Con un re troppo debole e paranoico per fare davvero qualcosa, le strade sono sempre più teatro delle lotte per il potere delle varie fazioni. In questo clima di violenza e incertezza, un giovane assassino viene incaricato di uccidere Lynx, il più grande assassino del regno, che abbandonò la città dieci anni prima: il tentativo non ha ovviamente successo, ma riesce in quello che pare essere il vero intento del mandante - costringere Lynx a tornare in città. 


GIUDIZIO
Purtroppo, questo "lavoro" alle volte è davvero ingrato. Principalmente perché mi fa sembrare un mostro probabilmente, agli occhi di qualcuno che è magari genuinamente convinto di aver scritto un buon libro.
Il mio dovere però - verso i miei lettori, se ce ne sono, e verso chi mi ha chiesto di fare questa recensione - mi impone di essere sincera nei g…

Il torto - RECENSIONE

IL TORTO
(sono sicura ci sia anche un sottotitolo, o che sia il primo racconto in una serie, ma non mi ricordo: fate finta che in questo spazio tra parentesi ci sia scritto qualcosa di epico)

Autore: Andrea Venturo





TRAMA
Ci ritroviamo in un mondo fantasy dal sapore classico -  nella casa di un grasso mercante all'interno di un mondo fantasy dal sapore classico, per essere precisi. [nota: l'autore della recensione ritiene questa frase fighissima, ma un esimio collega ci tiene a sottolineare il suo NO a tutto questo: sia messo agli atti!] Il nostro protagonista è il figlio del suddetto mercante, un ragazzino di nome Conrad, che sogna di fare il mago proprio come il suo eroe - il leggendario mago Flantius.

Nerd, ve lo dico subito: purtroppo Konrad Curze di Warhammer 40K non c'entra nulla. Ci speravo anche io, ma ahimè è un quasi omonimo.

Ritorniamo a noi! Conrad conduce una vita tranquilla e spensierata, quando un giorno viene accusato di un terribile crimine: il furto di una…

Dietro anime d'inchiostro - RECENSIONE

Questa recensione sarà per me davvero complicata da fare. I motivi sono principalmente due: per prima cosa, pur essendo in un certo qual modo una storia "fantastica" si discosta molto dai generi che affronto di solito e su cui sono più ferrata; in secondo luogo, è di per se stesso un romanzo secondo me difficile da valutare.


DIETRO ANIME D'INCHIOSTRO






TRAMA (senza spoiler)

E già iniziamo con le cose complicate... Non posso rivelare molto senza rischiare di fare spoiler o influenzare come poi deciderete di "leggere" - in ogni senso - la storia.
Posso dirvi che il protagonista di questo romanzo è Marco, il vostro aspirante scrittore esordiente medio, e la vicenda si dipana intorno alle sue bizzarre avventure - alcune fantastiche, altre molto più mondane.
Il tutto inizia quando il nostro eroe è ad assistere alla presentazione di un libro di un altro esordiente, e si ritrova seduto a fianco una persona che conosce ma che non credeva possibile incontrare: il protagoni…